L’Associazione ticinese produttori di latte fu costituita il 17 dicembre 1916 per «proteggere i diritti dei suoi membri, stabilire e mantenere fra essi buoni rapporti di colleganza e cooperare ad assicurare alla popolazione del Cantone la quantità necessaria in latte e suoi derivati».

Nel 1934 l’Associazione fu tramutata in «Federazione ticinese produttori di latte» (FTPL) e il 26 luglio 1969 l’assemblea dei delegati della FTPL decise la fusione delle latterie regionali di Lugano, Bellinzona, Locarno e Mendriso con la Federazione.

Nel 1984 viene creato il marchio commerciale LATI e nel settembre 1992 si inaugura la nuova centrale di S. Antonino.

Col riassetto societario del 2010 furono create le società anonime LATI SA e FELA Ticino SA che si affiancarono alla già esistente CAGI SA. La FTPL è attualmente proprietario unico delle tre società.

Da sempre, la FTPL è affiliata alla Federazione Svizzera dei Produttori di Latte con sede a Berna.

Attualmente la FTPL cura e difende gli interessi dei 120 soci produttori e si occupa del commercio di latte. Con l’acquisto annuale di oltre 9 milioni di litri di latte ticinese, essa è di gran lunga il più importate acquirente di latte indigeno che in gran parte è valorizzato presso la LATI SA.